Lavaggio abbigliamento in lattice in lavatrice

Lavaggio abbigliamento in lattice in lavatrice

Alle volte ci si domanda per curiosità o praticità se sia possibile lavare la nostra catsuit e abbigliamento in lattice in lavatrice.

La risposta è si con qualche accorgimento perché si tratta di capi delicati e con delle caratteristiche uniche.

Come per il lavaggio a mano vanno tenuti in conto la temperatura dell’acqua, il detersivo usato, la delicatezza nel lavaggio, il tipo di acqua e l’oliatura finale.

Ideali per il lavaggio dei capi in gomma sono i programmi per  lavaggio delicati o pura lana vergine.

Di seguito diamo dei parametri più specifici in modo che ognuno possa controllare le specifiche dei vari programmi a disposizione sulla propria lavatrice.

 

Temperatura ideale per il lavaggio del latex

 

Da prove fatte in azienda per la stampa il latex ha sopportato getti di calore fino a 110 gradi.

Questo non vuol dire esagerare con la temperatura di lavaggio ma sicuramente ci dà un margine se dovessimo commettere qualche piccolo errore.

Molte aziende consigliano l’acqua fredda altre i 30 Gradi, da innumerevoli prove possiamo tranquillamente consigliare i 30 Gradi.

A tale temperatura vengono rimossi i residui di sporco e di sudore e il latex anche in colori chiari non viene danneggiato.

 

Quale detersivo usare per lavare i capi in latex?

 

Innanzitutto un detergente per lavatrice neutro adatto ai delicati o ai colorati è ideale.

Questo se i capi sono utilizzati solo da voi,.

Se invece vengono utilizzati anche da altre persone magari perché facenti parte di un guardaroba teatrale o cinematografico meglio un detersivo con antibatterico ma che non contenga candeggina o similari.

Inoltre un accorgimento veramente importante è quello di controllare che il detersivo NON contenga ammorbidente in quanto potrebbe danneggiare il latex.

Un consiglio utile è invece quello di aggiungere un po’ di aceto bianco nella vaschetta del risciacquo.

L’aceto è un anticalcare naturale e non danneggia il latex.

In più eliminando buona parte del calcare presente nell’acqua diminuisce nettamente la possibilità che asciugando rimangano macchie o aloni dovuti a una forte presenza di questo minerale disciolto.

 

Centrifugare o meno i capi in latex?

 

Molti programmi per il lavaggio dei capi delicati hanno la possibilità di escludere la centrifuga.

In alternativa una centrifuga da 400 giri va benissimo e elimina buona parte dell’acqua.

In questo modo avremo capi che quasi asciutti.

NON mettere mai per nessun motivo i capi in latex in asciugatrice e non stirali mai.

 

Quali colori si possono lavare in lavatrice?

 

Fondamentalmente si possono lavare tutti colori del latex anche insieme utilizzando ad esempio un detersivo per capi colorati.

Attenzione però ad avere l’accortezza di stenderli a fine lavaggio e di non lasciarli nel cestello della lavatrice.

Infatti soprattutto i capi trasparenti o di colori chiari possono risentire del contatto prolungato con capi scuri.

ATTENZIONE alcuni colori in particolare il rosso possono cambiare tonalità a contatto con l’acqua e alcuni capi sembrare macchiati una volta stesi ad asciugare.

Si tratta dell’effetto dell’acqua e una volta asciutti torneranno al colore naturale.

L’acqua molto calcarea potrebbe lasciare aloni ma come suggerito aggiungendo aceto di mele al risciacquo si ovvierà anche a questo inconveniente.

 

Cosa è meglio non lavare in lavatrice

 

Ogni capo in latex è in linea di principio lavabile in lavatrice.

Dobbiamo però valutare che nel tempo i capi possono scollarsi in alcuni punti soprattutto dove ci sono le cerniere.

Questo può succedere indifferentemente con lavaggio a mano o in lavatrice e nei capi di buona qualità è un evento molto raro e dopo molti lavaggi.

In tal caso si può tranquillamente provvedere a capo perfettamente asciutto mettendo un po’ di colla specifica contenuta nel KIT RIPARAZIONE ABBIGLIAMENTO IN LATEX.

Abbiamo preparato un articolo in cui spieghiamo come utilizzare il kit per riparazioni in modo semplice e funzionale.

Inoltre sconsigliamo vivamente di lavare in lavatrice capi con parti metalliche sporgenti come borchie a punta che potrebbero danneggiare o forare il capo.

Questi capi vanno lavati a mano con estrema cautela e attenzione.

 

Oliatura e conservazione dei capi in latex

 

Ogni capo in latex appena lavato va immerso in acqua pulita con un cucchiaino di OLIO DI SILICONE controllando, che come il nostro sia per uso cosmetico e adatto all’abbigliamento in latex.

A questo punto può essere steso ad asciugare prima al diritto poi al rovescio su uno stendino lontano dalla luce diretta del sole.

Una volta perfettamente asciutto puoi riporre il tuo capo in latex in una custodia nera in un armadio.

 

Lascia un commento